Categories:

Progetto di ricostruzione

Fin dall’antichità il corridoio naturale della valle del Tevere costituisce una direttrice viaria preferenziale, che ha assunto da sempre un ruolo strategico. La sua importanza si è conservata nel medioevo, come testimoniano le numerose fortificazioni, pievi e abbazie che costellano la valle.

Il castello di Sportacciano sorge sulla sommità di una collina in posizione isolata e circondato da un folto bosco.

I proprietari hanno manifestato l’intenzione di intraprendere concrete iniziative volte al recupero del complesso monumentale, la cui sopravvivenza richiede un passo ulteriore rispetto alla semplice manutenzione ordinaria.

In questo progetto è stata svolta un’approfondita ricerca storico-urbanistica riguardante il castello, volta allo studio preliminare dei volumi per il recupero e valorizzazione del sito storico, attraverso l’esecuzione di opere di messa in sicurezza, consolidamento e recupero dei manufatti che costituisco il complesso architettonico. L’obiettivo è quello di garantire un recupero funzionale compatibile con la storia del manufatto e con l’ambiente circostante, ma che possa rispondere anche alle esigenze attuali.

Le soluzioni propose dallo studio pertanto non intendono snaturare il bene architettonico, bensì mirano alla valorizzazione dello stesso ponendo delle solide basi per un fedele recupero del sito.

Luogo: Umbertide (PG)

Anno: 2016

Tipologia: Progetto Preliminare

Cliente: S.C.H.

Progetto: Studio MIG

Team: Ing. Daniele Alunni, Ing. Chiara Montagnini, Geom. Riccardo Brescia

Tags:

Comments are closed